Seleziona Pagina

Capurganà: verso il confine tra Colombia e Panama

30 agosto/2 settembre 2017 – La frontiera tra Colombia e Panama

Il nostro viaggio prosegue da Cartagena a Necoclì, sempre sulla costa, dove dobbiamo pernottare per poi prendere una barca per Capurganà, prima tappa del viaggio in barca di quattro giorni che ci porterà dalla Colombia a Panama via mare.

Come sempre lungo tragitto su strada (qui pochi chilometri sulla carta son sempre tante ore di tragitto…).

 

Arriviamo a Necoclì dove pernottiamo. La cittadina è semplice e accogliente, viva e vera.

Le camminate al pomeriggio, la birra sulla spiaggia e la cena alla sera ci rimettono al mondo.

Al mattino ci carichamo gli zaini in spalla e raggiungiamo la spiaggia da dove partono le barche per Capurganà, ancora Colombia ma già estremo confine. Per questo la partenza è già molto controllata dalle forze di polizia locali. Zaini annusati dai cani, verifica documenti. Naturalmente il mio zaino finisce per essere motivo di allarme e perquisito: ma perchè i cani sentono così bene tutti gli altri cani che mi hanno annusato lo zaino? Hihihi…

Arriviamo dopo un bel tragitto sul mare a Capurganà, piccolo villaggio sperduto nel nulla ma ancora vivo di turismo, anche se sempre più estremo. Domani incontreremo il gruppo di San Blas Adventure per il nostro proseguimento verso le isole caraibiche e l’approdo a Panama.

Il paesino è accogliente e ci vede camminare lungo la costa, fare bagni, assumere birre e relax. Ci aspetta l’arcipelago di San Blas… Che schifo… 🙂

 

A proposito dell'autore

Lascia un commento

l tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chi è Aguaplano?

Ciao! Siamo Valeria e Sigfrido, abbiamo viaggiato insieme per quasi 20 anni visitando più di 65 Paesi.

Il nostro blog è in circolazione da più di dieci anni. Vogliamo aiutare le persone a scoprire nuove destinazioni e fornire informazioni, suggerimenti e consigli sui viaggi indipendenti. Parliamo italiano, inglese, spagnolo e francese. Seguici!